SEO vantaggi

Scrivere contenuti per il proprio sito web è necessario per mantenerlo dinamico e favorirne il posizionamento sul motore di ricerca. Ma per farlo non è sufficiente saper scrivere!

È importante che i testi siano strutturati secondo una certa logica, e che contengano le giuste informazioni ricercate dal tuo pubblico. In pratica devono essere scritti in chiave SEO.

Ma come si scrive un articolo o un qualsiasi tipo di contenuto in chiave SEO? In questo post ti daremo 8 consigli pratici che ti permetteranno di farlo al meglio. Provare per credere!

1. Scrivere un articolo per la SEO: Title Tags

Dopo la ricerca delle keyword, questo è uno dei fattori più importanti della SEO on-page.

Il title tag serve ai motori di ricerca per capire di cosa tratta la pagina e se è pertinente ad una determinata keyword o frase. I title tag dovrebbero essere unici per ogni pagina.

Tra i risultati, i motori di ricerca faranno in modo di evidenziare le tue keyword se l’utente ha ricercato gli stessi termini, aumentando di conseguenza la visibilità e il CTR (Click Through Rate)

Supponiamo ad esempio, che stai cercando di posizionarti per la keyword “Pizzeria Milano”.

Il tuo title tag potrebbe essere:

Scegli una pizzeria a Milano | Fuori di Pizza

Consigli utili:

•    Il tuo title tag dovrebbe essere scritto così: Keyword Principale – Keyword Secondaria | Nome del Brand

•    Usa un trattino (-) tra le tue due keyword, e una pipe ( | ) alla fine, prima del nome del brand

•    Stai attento a non duplicare i title tag

•    I title tag devono essere massimo di 55 caratteri, spazi inclusi.

2. Scrivere un articolo per la SEO: Meta Description

Sebbene non siano così importanti nel posizionamento dei motori di ricerca, sono fondamentali per far sì che gli utenti facciano click dalla pagina dei risultati (SERP) al tuo sito.

Le meta description devono includere delle parole persuasive, che attraggano l’utente a cliccarci sopra.

Come i title tag, le SERP evidenziano le keyword che l’utente ha ricercato, aumentando la possibilità di cliccare sul tuo sito.

Consigli utili:

•    Scrivi meta description convincenti

•    La lunghezza consigliata varia tra i 150-160 caratteri

•    Evita di duplicare le meta description: ogni pagina deve avere la sua personale!

•    Non usare le virgolette “ ” o qualsiasi altro carattere speciale: Google li elimina dalla meta description, potresti ritrovarti con una meta description poco chiara.

3. Scrivere un articolo per la SEO: Contenuti con keyword targetizzate

I contenuti sono la parte fondamentale del tuo sito. Soprattutto dopo gli aggiornamenti di Google Panda, è estremamente importante che i tuoi contenuti siano unici e rilevanti. Se hai più pagine con gli stessi contenuti (o se si trovano in siti web di altre persone), rischi di essere penalizzato da Google e di perdere il tuo posizionamento nella search.

Il nostro compito è far felice Google mantenendo unici i tuoi contenuti.

Consigli utili:

•    Crea contenuti pertinenti per la keyword specifica

•    Usa la parola chiave 4 volte all’interno dei tuoi contenuti (senza abusarne)

•    Includi collegamenti ad altre pagine del tuo sito che rimandino a questa pagina

•    Crea contenuti unici per ogni media (blog, comunicati stampa, guest blogpost, etc…). Se fai uscire un comunicato stampa, non fare copia incolla del comunicato sul tuo sito. La duplicazione di contenuti come detto prima è penalizzante!

4. Scrivere un articolo per la SEO: Header Tag e key phrase

L’header tag, conosciuto anche come H1, è un po’ come il soggetto della pagina web. Nel H1, è opportuno usare la keyword solo una volta. Questo tag dovrebbe essere incluso nella pagina dove stai cercando di portare traffico specifico. Si possono usare anche tag H2 (header secondari), se ci sono sezioni multiple.

Consigli utili:

•    Inserisci la parola chiave solo una volta nel tuo H1

•    Usa l’H1 sulle pagine in cui stai cercando di portare traffico specifico (pagina SEO)

•    Usa l’H2 se ci sono sezioni multiple

5. Scrivere un articolo per la SEO: link interni con anchor text

Il link interno si riferisce al collegamento delle pagine all’interno dello stesso sito web. Ottimizzare i link interni è importante perché aiuta a rafforzare le parole chiave interne a quelle pagine, permette agli utenti (e ai motori di ricerca) di navigare attraverso il sito web e infine indica ai motori di ricerca che quelle pagine sono rilevanti per quella determinata keyword.

Consigli utili:

•    Quando si fa il collegamento ad un’altra pagina sullo stesso sito all’interno del contenuto, seleziona un buon anchor text da usare nel link, e ripeti questa azione ogni volta. Per esempio: “Offriamo un’ampia gamma di servizi per il web design”, piuttosto di “Clicca qui i per i nostri servizi”.

•    Nell’esempio sopra, colleghi il link “servizi per il web design” alla tua pagina per i servizi per il web design al posto di collegare “Clicca qui”.

6. Scrivere un articolo per la SEO: tag ALT Immagini e nome dei file

Un tag ALT sostanzialmente è il nome di un’immagine. È importante che tutte le immagini utilizzino tag ALT adeguati perché sono utili sia ai motori di ricerca, sia per l’accessibilità: se qualcuno sta usando uno screen reader, sarà in grado di capire di che tipo di immagine si tratta.

Se possibile, dovresti includere le tue keyword nel nome della tua immagine e ricordati di utilizzare nomi dei file SEO friendly. La ricerca di immagini viene utilizzata più di quanto si creda, quindi anche il traffico da lì è molto prezioso.

Consigli utili:

•    Rinomina tutte le tue immagini con una descrizione adeguata

•    Usa le lineette tra le parole, piuttosto degli underscore (cappello-viola.jpg è meglio di cappello_viola.jpg)

•    Non usare caratteri speciali (%, &, $, etc…) nei nomi dei tuoi file

7. Scrivere un articolo per la SEO: contenuti di facile lettura

Questo non è un fattore importante per il posizionamento in SERP, ma aiuterà gli utenti a “scannerizzare” i tuoi contenuti e a trovare le keyword che cercano. Usa il grassetto e gli elenchi puntati per evidenziare le parole nel testo, facendo capire anche ai motori di ricerca cosa c’è di importante in quella pagina. Attenzione a non esagerare, altrimenti rischi di riempire la tua pagina alla rinfusa, irritando così gli utenti.

Consigli utili:

•    Le frasi non dovrebbero superare le tre righe. Quelle troppo lunghe distolgono l’attenzione degli utenti.

•    Usa gli elenchi puntati e il grassetto per suddividere grandi blocchi di contenuti. Gli utenti di solito scannerizzano la pagina cercando le keyword d’interesse.

•    Non abusare del grassetto e degli elenchi puntati.

8. Scrivere un articolo per la SEO: Meta Keyword

È ora di sfatare un mito: le meta keyword erano popolari qualche anno fa, tuttavia oggi Google (e qualsiasi altro motore di ricerca) non da più alcun peso a questo tipo di elemento, dunque puoi farle passare in secondo piano per concentrare il tuo tempo e le tue risorse in altre mansioni (come l’ottimizzazione dei contenuti).

Siamo giunti al termine di questa guida. Se seguirai tutti questi passaggi sarai sulla strada giusta per il posizionamento dei tuoi contenuti. Ma la SEO è un argomento molto ampio! Continua a leggere e a informarti su tutti gli aspetti che influenzano il posizionamento del tuo sito web, così avrai sempre occasione di migliorarlo.

E se vuoi essere sicuro di non tralasciare nulla puoi affidarti alla nostra competenza nel settore, risolveremo i tuoi dubbi e ti aiuteremo ad applicare la SEO al tuo sito.

Proposta progetto Inbound Marketing